Archive for the ‘Senza Categoria’ Category

h1

Il Montecuccoli con lo sconto

novembre 16, 2009

Se non avete ancora acquistato il libro Montecuccoli 1937-38. Viaggio in Estremo Oriente, se lo volete regalare a Natale, se volete risparmiare un po’, ecco un occasione da non lasciarsi scappare.
Fino al 15 dicembre 2009 potrete ricevere a casa vostra il libro senza spese di spedizione e con la dedica (a richiesta) a 15 euro.
Per richieste e informazioni potete scrivere a carlacasazza67@gmail.com

 

h1

Segnalazione

agosto 10, 2009

Qui potete leggere la recensione di Cristina Contilli pubblicata su Scrivi On Line.

h1

Il Montecuccoli su Wikipedia

febbraio 5, 2008

Segnalo che sulla libera enciclopedia di internet Wikipedia, si può trovare una pagina dedicata all’incrociatore Raimondo Montecuccoli ricca di tante informazioni sulla storia della nave dalla costruzione fino alla dismissione.

Lo potete leggere qui

h1

Montecuccoli 1937-1938. Viaggio in Estremo Oriente

ottobre 23, 2007

Ho deciso di raccontare questa storia per quattro motivi.
Il primo è sentimentale: ho raccolto le memorie di mio nonno, il Capo Elettricista di terza classe Aroldo Sabbadin, registrandole fedelmente e ripercorrendo assieme a lui quel periodo speciale della sua vita. Era un qualunque sottufficiale di Marina impegnato in una qualunque missione, ma inconsapevolmente stava vivendo un momento storico importante di cui, da questa parte del mondo, poco o niente si è saputo per tanto tempo.

La seconda ragione sta nel desiderio di presentare, con la maggiore esattezza e completezza possibile, la cronaca di un viaggio che guadagnò all’Incrociatore Raimondo Montecuccoli – uno dei principali protagonisti della storia contemporanea della Marina Italiana – il titolo di “più valido camminatore” per la notevole velocità di crociera mantenuta durante il viaggio: fu impresa notevole l ‘avere coperto la distanza Napoli – Shanghai in 17 giorni esatti, inoltre il Montecuccoli percorse 50.000 miglia in 16 mesi, toccando, nel corso del viaggio, ben 31 porti diversi.
 

Altro importante motivo è che l’intervento italiano in Cina, così come quello degli altri paesi occidentali che accorsero in aiuto della Shanghai assediata dai Giapponesi, servì a salvare innumerevoli vite. In quegli anni di violenza esibita ed esaltata, in cui la guerra imperversava ovunque, i militari italiani – accolti con benevolenza da tutti – stavano svolgendo una missione di pace.
Si tratta di un episodio poco noto della storia militare italiana, ma ci fa onore
 

Infine, sono stata conquistata dall’Oriente di allora, dal fascino della contraddizione, strano miscuglio di moderno e antico; una realtà unica e speciale, nel bene e nel male. Ho cercato di vederla con gli occhi di chi per la prima volta vi si trovava proiettato: la corrotta e cosmopolita Shanghai, le atmosfere ordinate e festanti dei porti australiani, la strana alternanza di tradizione e tecnologia del Giappone.
Per quei marinai che, come mio nonno, non erano mai stati “dall’altra parte del mondo”, non si trattò di un semplice viaggio, ma della più grande avventura mai vissuta.

Questa storia è raccontata attraverso il diario di mio nonno, le mie note frutto di ricerche ed approfondimenti, alcuni stralci delle memorie del Comandante Da Zara tratte dal volume “Pelle d’ammiraglio”, le testimonianze dirette di Carmelo Zarcone, Mario Rossetto e Pietro Brancati. 

Ciò che potete leggere in questo blog è solo una piccola parte del materiale che ho raccolto e che ora è divenuto un libro.
Si tratta di un progetto, un sogno, a cui lavoro da molti anni e che ora, grazie alla sensibilità e al sostegno della
Coop. Bacchilega Editore e di Sinetica Industries
si è potuto realizzare. E per me è finalmente possibile fare conoscere a quanti lo sfoglieranno e leggeranno l’avventura del Montecuccoli in Oriente, e onorare così coloro che vi hanno partecipato.

Chi fosse interessato al volume può scrivere a montecuccoli1937@libero.it

Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che stanno sostenendo questa iniziativa con lettere, e-mail, telefonate e anche semplicemente prenotando qualche copia del volume.