h1

L’affondamento della nave fantasma di Mario Rossetto

aprile 16, 2010

Riporto volentieri il comunicato stampa relativo al nuovo libro di Mario Rossetto che fu imbarcato anche sul Montecuccoli.

Edito da Mursia, L’affondamento della nave fantasma è il quarto libro di Mario Rossetto, sicuramente un’incredibile anomalia nel mondo della scrittura italiana. Il suo primo libro, Missione non attaccare, lo scrive e lo pubblica nel 2002 a 87 anni. Nel 2006, l’opera seconda, Naufragi e nel 2009 il passaggio con Mursia, che pubblica Antonio De Faria pirata portoghese.  “Ho scritto il mio primo libro – dice il Comandante Rossetto – per impegnare giornate che, dopo che ho cessato la mia attività professionale a 85 anni, mi parevano lunghe e noiose. Ho così potuto anche dedicare un ricordo al mio equipaggio consegnando la nostra missione alla storia della Marina Italiana”.
Nato a Sanremo il 22 gennaio 1915, è laureato in Ingegneria. Comandante Sommergibilista nella II Guerra Mondiale ha partecipato a lunghe missioni di guerra in Atlantico.  È stato decorato più volte al Valor Militare “sul campo” e insignito di varie onorificenze, tra cui “distintivo in oro per la navigazione in guerra su sommergibili” e “distintivo d’onore per il personale imbarcato sui sommergibili”. Dopo guerra si laurea, lavorando sino al 1980, con importanti imprese nel campo petrolifero e delle “pipelines” e  poi proseguendo la  professione come consulente fino al 2000 quando ne inizia una nuova: scrivere. Diventa così uno tra i più vecchi scrittori esordienti della storia italiana ed oggi, con la sua quarta fatica, probabilmente il più vecchio in assoluto in attività. Con L’affondamento della nave fantasma, che  ha come sottotitolo Una storia vera di guerra, lo scrittore  riprende il filo interrotto con due libri di argomento marinaro della Marina Velica. Un’attentissima ricostruzione della storia dell’affondamento da parte del leggendario Sommergibile Tazzoli di un piccolo piroscafo, il Castor. I naufraghi olandesi salvati. Ma sui bollettini e sui libri nave ed equipaggio si volatilizzano; la nave affondata risulta il greco Kastor. E solo nel 1975 il Castor olandese risulta perdersi. Ma allora che nave ha affondato il Tazzoli? E chi erano i superstiti? Questo libro, attraverso il racconto in prima persona dell’allora giovanissimo TV Rossetto (Ufficiale in seconda dell’eroico Comandante di Cossato), attente ricerche, documenti ufficiali e rapporti dell’epoca, cerca di fare chiarezza su un’ intricata vicenda ricca di misteri.
Il libro è edito  da Mursia e si trova nelle principali librerie. Altre informazioni e una possibilità di interagire direttamente, su Facebook nel suo Gruppo: anche qui il Comandante è probabilmente l’italiano iscritto e attivo più longevo.

Annunci

One comment

  1. …. grande emozione, grazie!



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: